Il ruolo attivo dei partecipanti nell’esplorazione

La raccolta delle testimonianze e delle tracce

Tutti i partecipanti  sono chiamati a documentare l’esplorazione, con il solo uso di smartphone e tablet connessi online con GPS sempre attivo.

Le fotografie. Saranno privilegiate inquadrature verso: il paesaggio, gli edifici, i dettagli dei materiali, le persone anche in primo piano,  i cibi (in primo e primissimo piano).

Sarà opportuno realizzare foto e video annotando il nome delle persone riprese ed una breve descrizione testuale. La descrizione non sarà mai didascalica: non dovrà ripetere e sottolineare ciò che risulterà evidente con l’immagine, ma dovrà aggiungere elementi emozionali e descrittivi per facilitare l’evocazione dei cinque sensi. Si consiglia di appuntare, all’atto delle riprese, libere emozioni immediate.

I video.  Se eseguiti sulle persone, siano di primissimo piano, con inquadrature stabili. Di breve durata (massimo 2 minuti). Potranno riguardare anche solo il paesaggio o i suoi dettagli, con la cattura di suoni ambientali significativi.

In generale, si sconsigliano operazioni di montaggio e di perfezionamento dei video, salvo tagli necessari, in quanto le tracce e le testimonianze dovranno apparire autentiche e direttamente raccolte dalle persone, senza alcun filtro tecnico.

Condivisione delle testimonianze e delle tracce

Ogni partecipante condivide le immagini e i video inserendo sempre, prima del caricamento sulle piattaforme web, il tag “leadermed”.  Tutti i materiali dovranno essere pubblici e visibili a tutti.

Risulta fondamentale il carattere di immediatezza dell’interazione web. Si consiglia pertanto di caricare subito immagini, video e commenti su facebook, twitter, instagram, eseguendo upload su flickr e su youtube entro 24 ore dal termine dell’esplorazione.

Su Twitter è stato generato il profilo.

Si consiglia di diventare follower di leadermedinfo e di generare tweets con hashtag #leadermed, operando una disseminazione dei contenuti in rete.

Questa piattaforma web è un blog: è possibile inserire commenti al piede di ogni pagina.

Le fotografie

Saranno caricate a cura di chiunque sulle piattaforme seguenti:

1)      Pagina Facebook di Leadermed

pagina fb

In questo caso sarà importante inserire un commento e condividere il contenuto sul proprio profilo e su quello di amici significativi e interessati;

2)      in un account Flickr

Flickr consente l’apertura di un account gratuito con capienza fino a un terabyte. Tutte le foto (ma anche i video) presenti in piattaforma possono essere commentate e scaricate, se consentito dal proprietario dell’immagine. L’account Leadermed di Flickr, presenta vari set fotografici. Analogamente, qualsiasi operatore del GAL, così come chiunque altro, potrà generare un proprio account gratuito e  specifiche raccolte fotografiche come quelle disponibili qui:

immagini flickr

3)      su account Instagram

Si consiglia di inserire descrizioni dei set e delle singole foto. Nel caso delle foto dei cibi, potrà essere opportunamente inserita la ricetta o un commento sulle qualità e sui riflessi emozionali.

I video

Potranno essere caricati su youtube. Si consiglia inoltre l’iscrizione al canale youtube di Leadermed:

canale leadermed

Evidenza geografica delle testimonianze e delle tracce

Tutti i materiali fotografici e video ripresi con GPS attivo e presenti su Flickr, Youtube, Instagram, Twitter con tag “leadermed” compariranno nelle mappe di georeferenziazione, disponibili nella piattaforma Leadermed.info, nella pagina delle mappe geografiche emozionali.

Deriva psicogeografica

L’esplorazione avviene con una tabella di marcia progettata: gli abitanti attendono il gruppo nei loro luoghi di vita. Ma a tali itinerari può essere aggiunta la possibilità della deriva psicogeografica dell’intero gruppo, di un numero più ristretto di persone o in solitudine, per restituire  al paesaggio esplorato dignità e identità mediante l’indagine e la narrazione, fuori dai luoghi comuni, anche in ore inconsuete, al tramonto come all’alba. L’esperienza fisica, emotiva, estetica, serve a superare il pregiudizio nei riguardi di uno spazio erroneamente reputato “banale”, prevedibile, scontato, per giungere a una consapevolezza nuova nei riguardi del paesaggio quotidiano, palinsesto dove si depositano i significati e i sogni delle popolazioni che lo hanno abitato e che tutt’ora lo abitano. Narrare significa condividere la conoscenza acquisita, nella speranza di stimolare in altri il desiderio di ripetere autonomamente l’esperienza.

Qui sono disponibili alcuni esempi di narrazioni di derive psicogeografiche.





Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007-2013
Asse IV – Fondo FEASR– Misura 421
Progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED”:
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI SULLA DIETA MEDITERRANEA


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.



GAL Sud-Est Barese S.c.m. a r.l.
Sede Operativa: Via Nino Rota, 28/A -
70042 Mola di Bari (BA)
Tel. +39 080 4737490 + Fax. +39 080 4731219 - P. IVA 07001380729
PEC: galseb@gigapec.it - info@galseb.it