Mandorla di Corato

Pubblicato il 1/4/2015 da Vincenzo Signoriello



Localizzazione


Descrizione

Descrizione

La mandorla,è il seme commestibile del mandorlo (prunus  dulcis)  della famiglia delle rosaceae,riconosciuta come un prodotto tipico pugliese,inserito nella lista di prodotti agroalimentari tradizionale italiani(P.A.T.)  del Ministero delle Politiche Agricole,Alimentari e Forestali(Mipaaf). Il seme(la mandorla) ha la polpa bianca e croccante ed è rivestito dalla pellicina lignea dalle proprietà nutrizionali anti-cancro.


Composizione e caratteristiche nutrizionali del prodotto

Valori nutrizionali di 10 mandorle: 69 kcal,proteine 2,55 gr.,carboidrati 2,37 gr.,zuccheri 0,58 gr.,grassi 6,08 gr. suddivisi in grassi saturi 0,466 gr.,grassi monoinsaturi 3,859 gr.,grassi polinsaturi 1,46 gr.,colesterolo 0 mg,fibra 1,4 gr.,sodio 0 mg,potassio 87 mg.,magnesio 268 mg,calcio 264 mg,ferro 3,72 mg.


Conservazione e cottura

Le mandorle vengono commercializzate in confezioni sigillate, se vendute sfuse devono essere conservate in recipienti chiusi per evitare irrancidimento.


Proprietà salutistiche

Le mandorle sono in grado di abbassare il colesterolo grazie alla presenza della vitamine E, abbassano la glicemia nel sangue, presentano proprietà antinfiammatorie(diminuisce la PCR del sangue),contengono antiossidanti molto potenti come l’acido ellagico e l’acido gallico che con il boro svolgono un ruolo importante nella prevenzione del cancro in particolare della prostata nei soggetti maschili. Inoltre presentano delle proteine vegetali utili per chi fa sport e per chi si vuol mantenersi in forma.


Prevenzione dalle malattie

La mandorla deve essere mangiata sempre con la pellicina lignea per la presenza di sostanze anticancro contenute in essa.


Zona geografica

La pianta viene coltivata nella zona di Corato, Andria e nella Murgia nelle vicinanze del Castel del Monte con le sue varietà Filippo Cea, Tuono, Genco, Ferragnes, Supernova.


Periodo di raccolta e consumo

La raccolta avviene in genere in agosto-settembre mediante bacchiatura consistente nel battere con lunghe pertiche i rami per far cadere a terra le mandorle .I frutti vengono raccolti e liberati dal mallo e posti ad asciugare affinché il contenuto dell’acqua risulti inferiore al 7%;questo assicura una buona conservazione del pro- dotto .Il latte di mandorle è un latte vegetale tipico della Puglia ottenuto dalla infusione e dalla spremitura in acqua delle mandorle .Questa bevanda molto simile al latte vaccino,è molto dissetante in estate nel periodo caldo di agosto. Il latte di mandorla è ipocalorico particolarmente adatto a chi segue un regime alimentare dietetico.


Elementi della storia e delle tradizioni

Durante il periodo natalizio e nostra tradizione preparare i dolci di natale come le mandorle caramellate,i dolcetti di pasta di mandorle o pasta reale,marzapane.









Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007-2013
Asse IV – Fondo FEASR– Misura 421
Progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED”:
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI SULLA DIETA MEDITERRANEA


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.



GAL Sud-Est Barese S.c.m. a r.l.
Sede Operativa: Via Nino Rota, 28/A -
70042 Mola di Bari (BA)
Tel. +39 080 4737490 + Fax. +39 080 4731219 - P. IVA 07001380729
PEC: galseb@gigapec.it - info@galseb.it