Uva Regina

Pubblicato il 7/4/2015 da Vincenzo Signoriello



Localizzazione


Descrizione

L’uva da tavola ( Vitis vinifera L.) si ottiene da numerose cultivar di vite a bacca bianca o nera, con o

senza semi. Le varietà maggiormente presenti sul territorio pugliese, ognuna con le sue caratteristiche di

colorazione, dimensione, forma, peso, proprietà organolettiche, sono:

- a bacca bianca: Italia, Victoria, Centennial, Sublima;

- a bacca nera: Michele Palieri, Red Globe, Black Magic, Big Perlon.

Le caratteristiche qualitative comunque in generale risultano ottime. L’uva da tavola in Puglia, prodotta con la forma di allevamento indicata come “tendone pugliese”, trova condizioni pedo-climatiche ideali per l’ottenimento di un prodotto di elevata qualità ed apprezzato dai consumatori nazionali ed internazionali. Il clima invernale non molto rigido e le estati calde permettono la maturazione ottimale delle uve consentendo elevati accumuli di zuccheri e formazione di gradevoli aromi. La shelf-life è in media di 3 giorni.

Composizione e caratteristiche nutrizionali del prodotto

100 grammi d'uva fresca apportano all'incirca 61 Kcal: l'acqua ne costituisce una quantità
abbondante (80,3% ca.), i carboidrati soprattutto fruttosio e destrosio sono stimati attorno al 15,6%, le fibre ammontano all'1,5%, le proteine allo 0,5% ed i grassi, pochissimi, costituiscono solamente lo 0,1%.
L'uva è ricca in sali minerali, in particolare potassio ; presenti, seppur in quantità meno importanti,
anche fosforo, calcio, magnesio,ferro e rame. Tra le vitamine dell'uva non possono mancare la C (6 mg %), la B1, la B2, PP, A e K.
L’uva è una miniera di polifenoli, concentrati soprattutto nella buccia: flavonoidi (Kempferolo,
quercetina, tannini), acidi fenolici e stilbeni come il resveratrolo.
Le uve rosse sono più ricche in polifenoli rispetto alle uve bianche.


Proprietà salutistiche

Sono note le qualità terapeutiche, che vanno dall’azione lassativa e diuretica, all’azione che combatte la dispepsia, l’emorroidi, la calcolosi urinaria e delle vie biliari, all’attivazione delle funzioni epatiche e digestive, la riduzione di livello di colesterolo nel sangue, l’eliminazione dell’acido urico, le proprietà disinfettanti e antivirali, l’azione nei processi di demineralizzazione dell’organismo quali gravidanza ed allattamento.
Ma sono ben note anche le qualità cosmetiche, per le quali il succo d’uva si afferma come un prodotto utilissimo a schiarire ed ammorbidire la pelle.
Come intuibile dalla cospicua quantità di zuccheri, il consumo d'uva è sconsigliato ai soggetti con diabete e in sovrappeso.
Per il suo contenuto in vitamine, sali minerali e zuccheri, il consumo di uva è indicato nell’anemia e negli stati di affaticamento.
Nei soggetti con colon irritabile è consigliabile limitare il consumo di uva in quanto gli zuccheri presenti danno luogo a processi fermentativi con conseguente meteorismo intestinale


Zona geografica

Nella provincia di Bari, Noicattaro, Rutigliano, Adelfia, Mola di Bari, Conversano e Triggiano;
Nella provincia di Taranto, Castellaneta, Grottaglie, Ginosa, Palagiano;
Nella provincia di Foggia, Trinitapoli, Cerignola, San Ferdinando di Puglia.


Periodo di raccolta e consumo

La raccolta avviene, a seconda della modalità di copertura del tendone, da fine Agosto a Ottobre.


Indizi di qualità

Integrità dei frutti.
Alto grado zuccherino che determina una dolcezza molto gradita al palato.
Profumo netto di fruttato tipico.
Pezzatura grande degli acini.


Elementi della storia e delle tradizioni

Festa dell'Uva metà Settembre Ad Adelfia (Ba)
L’Uva in Adelfia è ovunque. E’ nelle campagne, dove file ordinate di vigne disegnano un paesaggio rurale sui generis, il noto tendone pugliese, e regalano allo scadere di settembre il frutto tanto desiderato e per cui durante l’anno si è speso tanto lavoro. Le scadenze legate alla coltivazione dell’uva scandiscono l’anno per giovani, adulti ed anziani impegnati nelle diverse attività agricole che si rendono necessarie ogni anno, dall’acinellatura, al taglio dell’uva, alla manutenzione o realizzazione dell’impianto d’irrigazione a goccia ed altro ancora, costituendo occasioni di incontro generazionale, di importanti guadagni economici, di scambio di conoscenze.









Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007-2013
Asse IV – Fondo FEASR– Misura 421
Progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED”:
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI SULLA DIETA MEDITERRANEA


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.



GAL Sud-Est Barese S.c.m. a r.l.
Sede Operativa: Via Nino Rota, 28/A -
70042 Mola di Bari (BA)
Tel. +39 080 4737490 + Fax. +39 080 4731219 - P. IVA 07001380729
PEC: galseb@gigapec.it - info@galseb.it