Coltivare ed utilizzare grani antichi secondo Masseria Catucci - Martina Franca

Pubblicato il 20/5/2015 da Graziana Semeraro



Localizzazione


Descrizione

In Contrada Capitolo, territorio di Martina Franca, troviamo Masseria Catucci, un’azienda agricola a conduzione famigliare che ha fatto della sostenibilità ambientale la sua fonte di produzione. I fratelli Catucci, Antonio e Leonardo, hanno ereditato questa passione per l’agricoltura dai genitori e l’hanno trasformata in un’impresa di qualità. Pochi capi di bovini per un latte trasformato (anche a crudo) in formaggi eccellenti, come il cacioricotta e il primosale. Meticolose produzioni di uve autoctone (verdeca, bianco d’Alessano, minutolo). Alberi da frutto come ciliegi, albicocchi, fioroni e fichi e antiche varietà di peri. Infine grani antichi, come il “Senatore Cappelli” per il grano duro e la varietà “Maiorca” per il frumento tenero. I grani antichi altro non sono che varietà del passato rimaste autentiche e originali, non rimaneggiati geneticamente dall’uomo, e quindi dotati di un rapporto equilibrato tra amido e glutine, infatti contengono una percentuale minore di quest’ultima proteina.

La coltivazione in azienda di questi grani indica una scelta d’indirizzo ben precisa, ossia la volontà di tutelare, valorizzare e promuovere la biodiversità del proprio territorio. Da questi grani nascono prodotti da forno gustosi e soprattutto genuini, dato che le farine prodotte sono libere da sostanze allergeniche e tossiche, nonché ricche di proprietà nutritive. La qualità dei prodotti è inoltre garantita dal processo produttivo che si incentra su tre elementi fondamentali: un lavoro certosino di scelta del tipo di legna da ardere (fragno, olivo, mandorlo e sarmenti di vite) per la cottura dei prodotti, tempi di lievitazione lunghi, e naturalmente i segreti della tradizione. Antonio Catucci, coadiuvato dal suo staff, prepara con questi grani molti prodotti da forno. In particolare i taralli realizzati con la varietà “Maiorca” e vino locale, per rendere l’impasto friabile e non troppo duro. Le orecchiette prodotte con semola dura “Senatore Cappelli”. Il pane realizzato con semola dura  “Senatore Cappelli”. 








Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007-2013
Asse IV – Fondo FEASR– Misura 421
Progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED”:
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI SULLA DIETA MEDITERRANEA


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.



GAL Sud-Est Barese S.c.m. a r.l.
Sede Operativa: Via Nino Rota, 28/A -
70042 Mola di Bari (BA)
Tel. +39 080 4737490 + Fax. +39 080 4731219 - P. IVA 07001380729
PEC: galseb@gigapec.it - info@galseb.it