GAL LE CITTÁ DI CASTEL DEL MONTE - ESPLORAZIONE LEADERMED 31 MARZO 2015

Pubblicato il 12/7/2015 da lucrezia santoro



Localizzazione


Descrizione

Gal “Le Città di Castel del Monte” – Corato, Andria 31 marzo 2015


Castel del Monte - Luogo: Masseria Sei Carri (C.da Finizio Loc. Casteldelmonte, Andria) 

Persone significative : signora Ippolita

Portatori del senso della comunità: la signora Ippolita e i suoi figli

Prodotti: formaggi di capra , cardi dell’alta Murgia e parmigiana di melanzane.

Preparazione della parmigiana di melanzana con prodotti a km 0 e racconti dell’infanzia legati  al cibo e una lunghissima chiacchierata con la signora Ippolita e la sua famiglia: racconti della vita di campagna, del pranzo unico dei contadini e del senso di convivialità; si faceva un pranzo unico la sera quando si tornava a casa dal lavoro dai campi e, si mangiava tutti insieme in grossi piatti e recipienti di coccio, il formaggio veniva mischiato alla mollica di pane vecchio, per risparmiare e la carne si mangiava solo nei giorni di festa, l’alimentazione era caratterizzata prevalentemente da verdure, ortaggi e olio di oliva; più famiglie vivevano assieme nelle masserie in campagana; racconto del piatto unico del contadino preparato con i prodotti raccolti dall’orto che ogni famiglia coltivava e, con le erbe spontanee dell’Alta Murgia, es. cardi.

I figli della sig.ra Ippolita coltivano con metodi biologici da agricoltura biologica e prodotti a km 0 e, allevano cavalli preservando la razza “Murgese”.

Tutti intorno al tavolo fatto una abbiamo degustazione di formaggi di capra prodotti dalla masseria e della parmigiana preparata assieme.

E per concludere questa lunga e prima tappa abbiamo fatto un giro in carrozza a cavallo per la campagna di Castel del Monte (Parco dell’alta Murgia)

Detti della signora Ippolita: “Femmn ross e cavall sspandat accidl appena nat -  vengono normali ! ”


Andria- Luogo : Piazza Catuma

Persone significative :  Riccardo Campanile

Portatori del senso della comunità:  Riccardo Campanile (storico andriese)

Incontro casuale con un signore, Riccardo Campanile, Chiacchierata sulla storia di Andria e le sue origini agricole. Passeggiata nei pressi delle antiche mura dove ci sono gli stabili dell’antico frantoio e mulino detto “Palazzo dell’Olio e del Grano”. Visita al museo privato dedicato a Federico II e alla civiltà contadina. Il sig. ci ha aperto de porte del suo piccolo museo privato che in circa 20 anni ha allestito. Un museo pieno di antichi utensili da cucina, piccoli attrezzi dei contadini , mosaici raffiguranti Federico II, libri di ricette tradizionali, utensili da cucina fabbricati con la “Ferula ” pianta che cresce spontanea nelle campagne dell’Alta Murgia.


Andria - Luogo : centro storico, Museo del Confetto della famiglia Mucci.

Persone significative : Manuela

Portatori del senso della comunità:  Manuela testimone della terza generazione della famiglia Mucci.

Prodotti: confetto 

Visita museo del confetto,sede storica della caffetteria e fabbrica del confetto Mucci . Spiegazione della produzione del confetto. Racconti legati alla tradizione del confetto e alla produzione, Vengono utilizzate materie prime, aromi e colori naturali. Il Tenerello è prodotto inventato dal nonno della famiglia Mucci derivante da un intuizione, quella di utilizzare una materia prima largamente diffusa sul territorio: la mandorla. La “ptrsct”  grossi confetti a forma sferica colorati che a carnevale i gruppi mascherati si lanciavano. Per la produzione del confetto argentato viene utilizzato direttamente l’argento in fogli sottilissimi.L’argento è l’unico metallo commestibile e contiene proprietà benefiche date,  dalla grossa concentrazione di Ioni.


Corato - Luogo : piazza Divagno

Persone significative :  sig. Mazzulli

Portatori del senso della comunità: Vito Scatamacchia, Gerardo Strippoli, sig. Mazzulli

Prodotti:  grano, vino , “Acqua sale”

Visita centro storico Corato con Gerardo Strippoli, pro Loco Corato. Incontro con Vito Scatamacchia, racconti storie sulla raccolta del grano e la produzione industriale e artigianale della pasta, l’essicazione all’aria aperta.  Incontro casuale con il sig. Mazzulli che ci ha raccontato una poesia su una ricetta tipica: “l’acqua sale ”. Passeggiata nel centro storico, zona dove abitavano gli agricoltori e anche luogo detta della “Bassa Macelleria”, chiamata cosi perché un tempo c’erano le macellerie che vendevano carne di qualità inferiore per i meno abbienti. Racconti sulla conservazione del vino nei magazzini sottostanti alle case, detti “Sottani”. I pilastri in pietra delle porte di accesso dei “sottani” venivano scoplite, quindi allargate, per permettere l’accesso alle grandi botti di vino.  Chiacchierata con il sig. Mazzulli ….Poesia “L’acqua sale”…


Montegrosso - Luogo : Ristorante borgo Montegrosso

Persone significative :  Riccardo Liso

Portatori del senso della comunità: Riccardo Liso

Prodotti:  burrata di Andria, martn’ais

Riccardo Liso e la spiegazione  della ricetta  “La martn’ais”: preparazione del piatto a base di fave, cicorie e pane raffermo, seguita dal pranzo a base di prodotti tipici e a km 0. Degustazione di salumi (capocollo , salsiccia di cavallo affumicata,)formaggi, vino, tartufo e piatti tipici quali  la “martn’ais”, orecchiette di grano arso e lo sformato di cardoncelli e funghi ricoperti da una panatura di uova e pane, piatto tipico di Pasqua. 











Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2007-2013
Asse IV – Fondo FEASR– Misura 421
Progetto di cooperazione transnazionale “LEADERMED”:
TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE CULTURE LOCALI SULLA DIETA MEDITERRANEA


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.



GAL Sud-Est Barese S.c.m. a r.l.
Sede Operativa: Via Nino Rota, 28/A -
70042 Mola di Bari (BA)
Tel. +39 080 4737490 + Fax. +39 080 4731219 - P. IVA 07001380729
PEC: galseb@gigapec.it - info@galseb.it